Come funzionano?

Tra gli strati di imbottitura di questi particolari indumenti sono inseriti speciali pannelli contenenti  fibre di carbonio o grafene: quest’ultimi, se collegati ad una batteria portatile, sono in grado di produrre calore e raggiungere livelli di temperatura prestabiliti.

I pannelli riscaldanti non occupano tutta la superficie interna del capo per evitare sprechi di energia (e quindi batteria). Sono posti in posizioni strategiche studiate per ampliare al massimo l’emanazione del calore sul corpo: solitamente in prossimità di petto, polsi, collo e schiena.

Ogni modello può raggiungere temperature diverse, a seconda dell’impianto riscaldante e della sua conformazione.

Lascia un commento